Nicola Biasi: dalla voglia di osare, un vino che è una dichiarazione d’amore alla Val di Non

Con l’enologo friulano scopriamo il percorso che l’ha condotto alla sua ultima creazione in alta montagna: Vin de La Neu. Un viaggio emozionante alla scoperta della Val di Non e il racconto della sua sfida di voler impiantare un vigneto in un territorio vocato, sin dai tempi antichi, alla coltivazione della mela.

Read more

Vin de La Neu: il vino d’alta montagna che unisce intelligenza e cuore

Un nettare della Val di Non dalla silhouette gustativa di grande eleganza, dal fascino affilato e  tagliente con una purezza aromatica stuzzicante e aggraziata.

Read more

I Sole 2018

Vin de la Neu Vigneti delle Dolomiti Johanniter 2015
Nicola Biasi (Predaia, Trento)
www.vindelaneu.it

Per il secondo anno consecutivo la Guida Veronelli assegna il Sole a un vino ottenuto da una varietà resistente. Ma in questo caso la scelta del johanniter – vitigno ibrido impiantato da Nicola Biasi – è soltanto uno dei punti d’interesse di un progetto estremamente ambizioso. L’altitudine del vigneto, 830 metri slm, la sua collocazione in Val di Non, distretto un tempo celebre per i suoi vini ed oggi “regno delle mele”, l’incredibile densità d’impianto di oltre 16.000 ceppi per ettaro concorrono a dare poche bottiglie d’un vino estremo e di grande eleganza.

Read more

Un luogo dove accogliere i pellegrini

Il celeberrimo Wine Tasting delle Aquile

VinoVipCortina

Degustazioni ad alta quota con “Giovani Sognatori e Piccole Patrie”, ovvero produttori emergenti under 40, piccole aziende d’eccellenza e di nicchia e coraggiosi “paladini” delle Doc minori; masterclass con esperti di fama internazionale su enologia, viticoltura e comunicazione, ed un’intervista a tu per tu con Riccardo Cotarella, enologo di fama mondiale, assaggiando i suoi vini più rinomati; ma anche una “Notte delle Stelle”, un bbq a quasi 3.000 metri di altezza accompagnato da vini leggendari.

Read more

NOT-Only wine festival

Per le strade di Citta di Castello, in mezzo Palazzi Storici e scenari da cartolina si è svolto  “Only Wine festival”. Manifestazione articolata da una svariata ricchezza di eventi, connubio ben riuscito nel bel centro storico di Città di Castello tra arte, cultura, vino, cibo e non solo. Padiglioni dedicati anche alla degustazione di birre artigianali, whisky e sigari. Il mondo del vino in modo particolare è stato dedicato a quei piccoli produttori che non avendo nomi altisonanti alle spalle, faticano ad emergere pur avendo un grande potenziale qualitativo, 350 etichette hanno esposto negli ambiti del Festival.

Read more

Il “Vin de la Neu” è da primo premio

Il Vin de la Neu (Vino della Neve) ha ottenuto il primo premio…

Read more