PIWI vitigni resistenti

Il mondo evolve e il clima cambia, ”i dinosauri si estinguono”, sentenziano i Guru aziendali nelle riunioni di innovation. Tutto ciò è accaduto per varie ragioni alla vitis vinifera, poi reimpiantata con portainnesto, clonata e migliorata in vivaio. Oggi apprezziamo i vini dei vigneti a piede franco, delle vigne più vecchie di 40-50 anni e di quelle indicate come più longeve, dalle produzioni ridottissime. La ricerca ed il miglioramento genetico è una realtà consolidata in agronomia e viticultura, in agricoltura e nelle Università Italiane. Incuriosiscono gli Icewine e gli Orangewine, quanto il vantaggio di vendemmie tardive e la possibilità di anticiparle per avere maggiore acidità, la potatura verde e la elevata densità d’impianto per ottenere uve migliori. In altre situazioni, abbiamo ascoltato produttori anelare l’anticipo di maturazione dei vitigni tardivi, temere le gelate e grandine in danno della produzione….

Scarica l’articolo completo cliccando qui.